Per essere chiari, un bambino di due anni che non ascolta non è un bambino terribile. Insegnare un bambino di 2 anni ad ascoltare è difficile perché sta vivendo il miglior sviluppo cerebrale di tutta la sua vita.

In poche parole, il cervello di tuo figlio genera 700 nuove connessioni neurali ogni minuto dall’età di tre a sei anni.

Con 700 nuove connessioni neurali create ogni secondo, non c’è da meravigliarsi se insegnare ai bambini come ascoltare è diventata una tale lotta per i genitori.

Indice dei contenuti

Il termine “i terribili due” – è normale per tutti i bambini di 2 anni

Il termine “i terribili due” è stato usato per anni per descrivere i cambiamenti che i genitori vedono nei loro figli a 2 anni. A causa dei rapidi cambiamenti di umore e comportamento, i genitori possono considerare questa età terribile.

È anche perché può essere difficile da affrontare. Potresti scoprire che tuo figlio si aggrappa a te in un momento, ma la prossima volta corre nella direzione opposta.

Questi cambiamenti, sebbene difficili, fanno parte del normale sviluppo dei bambini. I bambini di due anni attraversano importanti cambiamenti motori, intellettuali, emotivi e sociali.

Questa età consente inoltre ai bambini di comprendere più parole di quanto possano effettivamente esprimere, il che contribuisce a modelli emotivi e comportamentali che possono essere difficili da comprendere per i genitori.

I bambini di due anni hanno difficoltà a bilanciare il loro bisogno di indipendenza e la loro dipendenza dai genitori. Mentre vogliono fare tutto da soli, stanno iniziando a rendersi conto che devono seguire determinate regole.

Questo normale sviluppo può portarli a essere inappropriati, frustrati, a sentirsi fuori controllo o persino a fare i capricci e non ascoltare i genitori.

Puoi aspettarti di perdere spesso la pazienza con tuo figlio durante questo periodo. Stai calmo. Cerca di reindirizzare l’attenzione di tuo figlio se si arrabbia. Se non riesci a distrarre tuo figlio, ignoralo.

Se sei in pubblico, assicurati di prendere da parte tuo figlio. Aspetta che tuo figlio sia calmo prima di continuare. Potresti anche evitare situazioni che potrebbero essere stressanti, come fare la spesa durante il pisolino di tuo figlio. E loda tuo figlio per il suo comportamento appropriato.

Ti può anche interessare:

Bambini di 1 Anno e i Capricci (come capirli e gestirli)
Bambino di 3 Anni fa i Capricci (come risolverli e cos’è normale)
Perchè un Bambino di 4 Anni Non Ascolta (e Come Comportarsi con Loro)

Perchè il mio bambino di 2 anni non ascolta

L’infanzia abbraccia l’età di circa 1-3 anni. È un periodo di grande sviluppo intellettuale e fisico. Tuo figlio sta iniziando a:

  • Camminare
  • Parlare
  • Ottiene le tue opinioni
  • Scopre di più sulle emozioni
  • Impara a fare a turno e condividere

Il tuo bambino vorrà esplorare il mondo che lo circonda ed essere in grado di fare e dire ciò che gli piace. Questo è un comportamento normale.

Se il tuo bambino di 2 anni non ti ascolta il motivo può essere proprio perchè è troppo occupato ad esplorare e provare cose nuove.

Tuo figlio potrebbe sentirsi frustrato se non è in grado di comunicare in modo efficace o non porta a termine un compito a causa della sua mancanza di abilità verbali, fisiche ed emotive.

Queste sono alcune situazioni del perchè il tuo bambino di 2 anni non ti ascolta:

  • Probabilmente tuo figlio non avrà le competenze linguistiche necessarie per esprimere chiaramente i suoi desideri.
  • Potrebbero non essere in grado di aspettare il loro turno.
  • Potrebbero sottovalutare la loro coordinazione occhio-mano e potrebbero non essere in grado di versare il proprio latte o prendere la palla anche se lo desiderano.

Come disciplinare un bambino di 2 anni ingestibile

Immagina di essere al lavoro alla tua scrivania a casa. La tua bambina di 2 anni si avvicina alla tua scrivania con il suo libro preferito. Ti sta chiedendo di leggerle.

La informi dolcemente che non sei in grado di leggere in questo momento, ma prometti di farlo entro un’ora. Comincia a piangere. Mette il broncio e poi si siede a gambe incrociate sul pavimento, piangendo in modo incontrollabile.

Molti genitori lottano per affrontare i capricci del loro bambino. A volte può sembrare che tu non stia andando da nessuna parte perché tuo figlio non sta ascoltando quello che hai da dire.

Quindi cosa devi fare?

I capricci faranno parte della crescita. Sono il modo in cui i tuoi bambini di 2 anni possono sfogare le loro frustrazioni ed esprimere i loro sentimenti quando non sono in grado di comunicare con te con le parole giuste.

È più che “i terribili due”. Sono il modo in cui il tuo bambino impara ad affrontare nuove difficoltà e delusioni.

Ci sono molti modi in cui puoi affrontare le esplosioni, i cattivi comportamenti e non avere un impatto negativo sullo sviluppo del tuo bambino di 2 anni. Ecco alcuni modi in cui puoi disciplinare il tuo bambino.

Ignorali

Anche se questo può sembrare duro, è una delle migliori opzioni per affrontare i capricci di tuo figlio. Quando il tuo bambino di 2 anni fa i capricci, ha già lasciato che le sue emozioni prendessero il sopravvento.

Parlare con loro o usare altri strumenti disciplinari potrebbe non funzionare proprio perchè non vuole ascoltare. Il capriccio dovrebbe essere terminato una volta che sono a loro agio.

Puoi abbracciarli una volta che sono calmi. Quindi, vai avanti con la tua giornata.

I bambini di due anni raramente fanno i capricci, a meno che i bambini in cerca di capricci non imparino che è più facile attirare la tua attenzione se lo fanno intenzionalmente.

Potresti voler informarli chiaramente che non ignorerai i loro capricci perché non è il modo migliore per attirare l’attenzione. Ricorda loro di parlare con calma e chiarezza se desiderano condividere qualcosa con te.

Il tuo bambino potrebbe non essere in grado di usare tutto il vocabolario che hai tu. Se il tuo bambino non è in grado di parlare o non è in grado di capire la lingua dei segni, allora puoi insegnarglielo. Può essere più facile comunicare con tuo figlio usando altri metodi che gridare e urlare.

Dai loro quello che vogliono alle tue condizioni

Il tuo bambino prende un contenitore di succo dal tavolo e cerca di aprirlo. Sai che sta per andare storto. Potresti gridare al bambino di smettere di bere. Ma lo sappiamo gia che il tuo bambino non ti ascolterà.

Invece, solleva delicatamente il contenitore lontano da loro. Rassicurali dicendo che aprirai loro la bottiglia e verserai loro da bere.

Puoi usare questa tecnica anche in altre situazioni, come quando prendono qualcosa dall’armadietto o lanciano oggetti perché è difficile trovare quello che vogliono.

Dare una mano li aiuta a sapere che sono in grado di chiedere aiuto nei momenti di difficoltà e di non cercare di risolverli da soli. Puoi spiegare loro perché lo stai rimuovendo e quindi offrire un sostituto.

Distogli la loro attenzione

Il nostro istinto di genitori è di afferrare nostro figlio, allontanarlo dall’oggetto potenzialmente pericoloso e poi riprenderlo. Tuttavia, questo può portare a un capriccio poiché li stai allontanando dalla cosa che vogliono.

Se sono in pericolo, come su una strada trafficata o su un marciapiede, ciò può portare a un disastro. Tuttavia, non tutti i capricci possono essere evitati.

Puoi anche distrarli o deviarli se la sicurezza non è un problema. Per attirare la loro attenzione, chiamali. Una volta che si sono concentrati su di te per un po’, puoi chiamarli e mostrargli qualcosa.

Questo può essere usato anche prima che inizino a fare i capricci in modo da distrarli.

Pensa come un bambino

È facile arrabbiarsi quando il tuo bambino di 2 anni non ascolta e fa i pasticci. Oggi hanno rovinato le pareti usando i pastelli. Ieri hanno scavato della terra nel loro cortile. Ora devi ripulire il casino.

Tuttavia, prova a pensare come il tuo bambino. Considerano queste attività divertenti e questo è del tutto normale. Stanno costantemente imparando e scoprendo cose nuove intorno a loro.

Potrebbero iniziare a fare i capricci se li rimuovi dall’attività. Invece, lascia che aspettino un po’ prima di passare all’attività successiva. Possono essere guidati da te oppure puoi partecipare alla conversazione e guidarli. Inizia a colorare su alcuni fogli e invita i tuoi figli a unirsi a te.

Aiuta il bambino con l’esplorazione

Come tutti i bambini piccoli, il tuo bambino di 2 anni vuole esplorare il mondo.

Fa parte dell’esplorazione toccare tutto. Presto sarai frustrato dalla loro presa impulsiva.

Invece, puoi aiutarli a determinare cosa è sicuro da toccare. Per aiutare le dita vaganti di tuo figlio, divertiti con altre associazioni di parole come “caldo”, “freddo” e “tiepido”.

Ti può interessare: Idee regalo per una bambina di 2 anni

Ma deve esistere un limite

Tuo figlio non dovrebbe essere disciplinato da te dicendo “perché di sì”. Invece, dai a tuo figlio spiegazioni e limiti chiari.

Per illustrare, se tuo figlio tira il pelo del tuo gatto e non sei soddisfatto, allora togli la mano dal gatto e digli di smetterla. Tieni le cose fuori portata, come forbici e coltelli chiusi nei cassetti o la porta della dispensa chiusa.

Anche se tuo figlio potrebbe sentirsi frustrato quando non può fare ciò che vuole, puoi insegnargli l’autocontrollo ponendo dei limiti.

Senza chiarimenti sui limiti, i bambini possono anche diventare agressivi e lanciare oggetti o rovinando cose. Alcuni potrebbero anche provare ad usare la forza, picchiare la mamma o addirittura lanciare oggeti a persone.

Ovviamente le reazioni cambiano da bambino a bambino, ma usando la calma, con chiari spiegazioni, sicuramente prima o poi smetterà di comportarsi nel modo in cui non ti piacce.

Mettili in castigo

Potresti considerare di mettere il tuo bambino di 2 anni in castigo, se per esempio non vuole lavarsi i denti. Scegli un punto noioso come il pavimento o una sedia.

Metti il tuo bambino sul posto e aspetta che si sistemino. Il castigo dovrebbe durare circa un minuto per ogni anno del tuo bambino. Ad esempio, un bambino di due anni dovrebbe trascorrere del tempo in castigo per due minuti mentre un bambino di tre anni dovrebbe aspettare tre minuti.

Se si allontanano prima che scada il tempo, puoi riportare tuo figlio al castigo e ricominciare. Non devi rispondere alle loro parole o azioni fino al completamento del castigo. Dopo che il bambino si è calmato, spiegagli perché è stato necessario il castigo e qual è stato il suo comportamento.

Non usare metodi di controllo della sculacciata o a colpi. Questi metodi rafforzeranno solo un cattivo comportamento e danneggeranno tuo figlio.