Di Kandinsky probabilmente ne hai sentito parlare la prima volta a scuola, un personaggio che ha segnato fortemente la storia dell’arte. Wassily Kandinski e uno dei pionieri dell’arte moderna astratta, ha sfruttato l’interrelazione evocativa tra colore e forma per creare un’esperienza estetica che coinvolgesse la vista, il suono e le emozioni del pubblico.

Vedi anche: Caravaggio Spiegato in Modo Semplice

Credeva che l’astrazione totale offrisse la possibilita di un’espressione profonda e trascendentale e che copiare dalla natura e oggetti della vita reale interferisse solo con questo processo. Fortemente ispirato a creare un’arte che comunicasse un senso universale di spiritualità, ha innovato un linguaggio pittorico che si relazionava solo vagamente con il mondo esterno, ma esprimeva volumi sull’esperienza interiore dell’artista.

Vedi anche: L’Astrattismo di Mondrian

Il suo vocabolario visivo si e sviluppato attraverso tre fasi, passando dalle sue prime tele rappresentative e dal loro simbolismo divino alle sue composizioni estasianti e operistiche, ai suoi piani di colore piatti tardivi, geometrici e biomorfici. L’arte e le idee di Kandinsky hanno ispirato molte generazioni di artisti, dai suoi studenti al Bauhaus agli espressionisti astratti dopo la seconda guerra mondiale.

In seguito troverai un riassunto dettagliato della vita di Kandinsky spiegato ai bambini. Fai riferimento all’indice dei contenuti qui sotto per passare velocemente alla parte desiderata.

Indice dei contenuti

L’arte di Kandinsky spiegata ai bambini

Il lavoro di Wassily Kandinsky combina misticismo e musica. Il lavoro di Kandinsky del primo periodo della sua carriera mostra uno stile espressionista distinto dovuto al suo amore per la musica contemporanea e alla sua inclinazione al tattile. Tuttavia, era aperto alle varie tendenze artistiche del suo tempo o prima come: l’Art Nouveau, il Fauvismo, il Surrealismo e il Bauhaus, ma si spostò verso l’astrazione mentre Kandinsky studiava la spiritualità.

Le sue tele prive di oggetti rappresentano l’astrazione spirituale che viene evocata dalla musica e dalle emozioni attraverso un’unità di sentimento. I suoi dipinti sono caratterizzati dall’imprevedibilità della forma che è e sono raffigurati in una varietà di tonalità, nonché in opposizione agli standard estetici tradizionali nel mondo dell’arte. È guidato dalla sua fede cristiana e dalle esigenze personali di un individuo. Ciò è evidente nei suoi primi lavori come Improvvisazione 10 insieme a Composizione IV.

improvisazione 10

Nel corso della sua carriera di artista creativo e il suo stile distintivo è definito e classificato in tre categorie distinte che includono le risposte emotive che sono elementi impulsivi o rappresentativi, così come le opere d’arte finali. I dipinti di Kandinsky sono diventati più intensi ed emotivi quando ha lasciato le sue influenze impressioniste dei primi giorni insieme a linee più nitide e caratteristiche lineari distinte.

kandinsky compozione iv

Composizione IV

L’unica cosa che rimase immutata, tuttavia, furono le sue iniziative devozionali di raffigurazioni e citazioni al cristianesimo. I dipinti di Kandinsky di epoche successive sono noti per la loro coerenza umanistica. Ha dimostrato l’uniformità delle forme nei suoi dipinti e ha aperto la strada a un’ulteriore astrazione utilizzando varie scale e tonalità vibranti che sono perfettamente bilanciate da una chiara distinzione di proporzioni e tonalità. Wassily Kandinsky ha spesso impiegato il nero nel suo lavoro per evidenziare l’impatto di forme dai colori vivaci e i suoi disegni erano spesso biomorfici, introducendo il surrealismo nel suo lavoro, come l’Ultimo Acquerello.

kandinsky ultimo aquarello

Ultimo Acquerello (1944)

Che cos’è l’astrattismo (spiegato ai bambini)

L’arte astratta si riferisce a “opere d’arte che non tentano una realtà riconoscibile ma utilizzano invece forme, colori, forme e trame per ottenere il loro effetto”.

L’arte astratta è legata con i bambini, per una serie di motivi:

  • L’arte astratta può essere descritta come una liberazione dallo stress, di cercare di creare una rappresentazione visiva di qualcosa che non ha uno scopo specifico nella vita reale. L’arte astratta riguarda i colori, le forme e le emozioni che trasmette piuttosto che la rappresentazione precisa del soggetto.
  • L’arte astratta può anche stimolare la discussione su forme, colori e linee che sono concetti che i bambini stanno iniziando a imparare.
  • L’arte astratta è percepita in modo diverso da tutti coloro che la vedono. Le conversazioni, il linguaggio e le idee che vengono espresse sono ricche e intriganti.
  • L’arte astratta è una cosa che anche i bambini piccoli possono creare.

In Blu (1925)

Astrazione geometrica è una forma d’arte astratta costruita sull’uso di forme geometriche.

L’astrazione geometrica attrae i bambini piccoli perchè sono affascinati dalle forme e colori che lo rappresentano. Kandinsky usava una varietà di linee e forme interessanti che attirava i giovani di allora.

La vita di Kandinsky (spiegato ai bambini)

Wassily Kandinsky nasce il 16 dicembre 1866 a Mosca, in Russia. Il padre dell’artista era un commerciante di tè mentre sua madre era una governante.

Nei suoi primi anni, Wassily ha mostrato un talento molto speciale chiamato affine alla sinestesia. Questa capacità gli ha dato la capacità di sentire i colori e vedere i suoni. Questo dono unico è stato favorito dal padre, che ha iscritto il figlio a lezioni private di disegno e anche a lezioni di violoncello e pianoforte.

Tra il 1886 e il 1892, Kandinsky studiò economia e diritto all’Università di Mosca. Nel 1889, insieme a un gruppo accademico, studiò la vita degli abitanti del distretto di Vologda, nella Russia nordoccidentale. Era sbalordito dalla loro arte tradizionale e dalla decorazione interna delle case del villaggio. Il loro stile artistico ha influenzato il suo stile del passato.

Nel 1893 accettò la posizione di facoltà di giurisprudenza all’interno dell’Università di Mosca. L’anno successivo, quando Kandinsky aveva 30 anni, decise di rivolgere la sua attenzione a diventare un artista. Decise di lasciare la sua promettente carriera in giurisprudenza per frequentare la scuola d’arte di Monaco, in Germania.

ila cavaliere azzurro kandinsky

Il Cavaliere Azzurro (1903)

Il suo lavoro è stato fortemente influenzato da una mostra di artisti impressionisti francesi. Gli impressionisti hanno utilizzato la luce e il colore per rappresentare i loro soggetti invece di dipingere con un alto livello di complessità. I dipinti di Claude Monet interessarono molto Kandinsky. L’argomento ha giocato un’importanza nell’uso del colore nelle sue opere e sia la fantasia che la realtà sembravano fondersi. Questo stile di pittura avrebbe plasmato l’arte di Kandinsky per il resto della sua vita.

Nell’anno 1901, Kandinsky fondò il movimento artistico e la scuola “Falanga” in cui condivideva i suoi pensieri sull’arte. Le sue opere dell’epoca come Il Cavaliere Azzurro dimostrano l’uso del colore per trasmettere emozioni invece di riflettere la natura.

Nel 1913 Kandinsky stava producendo alcune delle prime composizioni completamente astratte (non rappresentative) nella storia dell’arte. Non facevano riferimento alla natura e si ispiravano alle opere musicali.

foto di Wassily Kandinsky

Kandinsky 

Nel 1914 Kandinsky tornò in Russia. In seguito ha sposato Nina Andreevskaia. Era la figlia di un colonnello zarista. Dal 1918 al 1921 dedicò molto del suo tempo alla pittura e all’insegnamento dell’analisi del colore.

Tra il 1922 e il 1933, le forme geometriche divennero più significative per Kandinsky, in particolare semicerchi, cerchi, linee rette, angoli e curve. Tra i suoi primi pezzi che includevano queste forme geometriche c’è anche “Su Bianco II”.

Nel 1933, quando i nazisti posero fine alla scuola del Bauhaus nel 1933, Kandinsky si trasferì in Francia. Vi rimase per tutta la vita.

Wassily Kandinsky è morto il 13th, 1944, nel suo studio di casa situato a Neuilly-sur-Seine, in Francia. Oggi è considerato il primo pioniere dell’arte astratta. I suoi dipinti che non erano rappresentativi hanno posto le basi per la crescita del movimento espressionista astratto che ha dominato la pittura americana dopo la seconda guerra mondiale.

Realizzazioni chiavi di Kandinsky

  • La pittura era, più di ogni altra cosa, estremamente spirituale per Kandinsky. Kandinsky ha cercato di trasmettere la profonda spiritualità e la profonda emozione umana usando il linguaggio astratto universale insieme a colori che trascendevano i confini della cultura e dei confini fisici.
  • Kandinsky considerava l’arte astratta e non oggettiva il modo perfetto per esprimere quella che considerava la “necessità interiore” dell’artista e per trasmettere le emozioni universali degli esseri umani e dei concetti. Si considerava un profeta esemplare, il cui obiettivo era comunicare questa idea al mondo per il progresso della società.
  • Kandinsky considerava la musica il tipo più trascendente di arte non oggettiva. I musicisti potrebbero creare immagini nella testa degli ascoltatori solo con i suoni. Ha cercato di creare dipinti astratti, spiritualmente ricchi e privi di oggetti che si riferissero ai suoni e ai sentimenti attraverso una fusione di colori e forme.

Opere notevoli di Kandinsky (spiegato per bambini)

Le opere di Kandinsky sono state fortemente influenzate dalla musica. I pezzi sono stati spesso nominati utilizzando temi musicali. Ecco alcuni dei pezzi più famosi dell’artista.

Si può notare dai suoi dipinti il perchè Kandinsky viene semplicemente spiegato ai bambini della scuola primaria, ma che è attraente anche ai bambini in età più tenera. L’insieme di forme, linee ma sopratutto colori sono un’esplosione di emozioni per chi li guarda.

Studio di colore, quadrati con cerchi concentrici (1915)

kandinsky Studio di colore, quadrati con cerchi concentrici

Kandinsky credeva che il colore induce una risposta fisica ed emotiva. Questa risposta dipende da come il colore viene utilizzato in relazione alla forma in un dipinto. Inoltre, secondo lui un artista potrebbe creare una composizione unificata in cui azioni, pensieri e sentimenti segreti potrebbero essere visualizzati in un’atmosfera spirituale di colore. Così Kandinsky ha esplorato le qualità emotive ed espressionistiche dei colori in molti dipinti. Questo dipinto è il suo studio sul colore più famoso e forse la sua opera d’arte più riconoscibile. Traccia le combinazioni di colori all’interno di motivi circolari concentrici disposti in un formato a griglia.

Composizione VIII (1923)

Questo dipinto è una sintesi di elementi del Suprematismo, del Costruttivismo e della scuola del Bauhaus; e illustra il comando di Kandinsky sull’arte moderna dell’epoca. La composizione VIII presenta una selezione di forme geometriche che interagiscono con elementi lineari.

Mentre la Composizione VII è un’esplosione di colore ed emozione, la Composizione VIII è un’opera d’arte molto più controllata. I cerchi multicolori nel dipinto potrebbero essere stati ispirati dalle sei eclissi solari tra il 1921 e il 1923. La composizione VIII è l’opera d’arte più famosa di Kandinsky in Astrazione geometrica, nonché il culmine del suo successo.

Su bianco II (1923)

kandinsky Su bianco II

Questo dipinto ritrae diverse forme geometriche in una magnifica combinazione di colori. Kandinsky ha usato il bianco per rappresentare la vita, la pace e il silenzio. Il nero nei suoi dipinti suggerisce la mancanza di possibilità. Si dice che questo dipinto rappresenti le opportunità della vita con il colore nero usato per rappresentare la morte e come tutte quelle opportunità possono essere portate via. Il bianco può anche esprimere pace mentre il nero può essere usato per ritrarre il nulla.

Giallo-Rosso-Blu (1925)

Giallo-rosso-blu, dipinto da Kandinsky durante la sua permanenza al Bauhaus, può essere visto come una sinfonia da lui creata fondendo il suo stile con le tecniche del Bauhaus e le idee suprematiste. Può essere diviso in due parti con forme geometriche e colori vivaci a sinistra e forme astratte e colori scuri a destra. Come suggerisce il titolo del dipinto, Kandinsky ha utilizzato prevalentemente i tre colori primari, giallo, rosso e blu.

Alcuni cerchi (1926)

kandinsky Alcuni cerchi

Nelle parole di Kandinsky: “Il cerchio è la sintesi delle più grandi opposizioni. Unisce il concentrico e l’eccentrico in un’unica forma e in equilibrio. Delle tre forme primarie, punta più chiaramente alla quarta dimensione”.

Il dipinto è una raccolta di cerchi accuratamente posizionati su uno sfondo nero, che ne migliora la grandezza per lo spettatore. Diversi cerchi è un ottimo esempio dell’attenzione di Kandinsky sul contenuto espressivo delle forme astratte.